Home RecSando

v3.0org

Connessi:

 martedì 18 giugno 2019 Ore: 06:43

MENU CUCINA

Home Cucina
Internazionale
Regionale
 

Forum
Registro Utenti
Agenda Eventi
Rec-Cartoline
Rassegna Stampa
Rec-Sondaggi
RecScatto
Novità del Sito
Cerco-Offro

Musica
Fumetti
Mistika
X non Dimenticare
Protezione Civile
Cucina
Canale Arte
Multimedia

Associazioni
Biblioteche
Città
Comitati
Commercio
Farmacie
Mercati
Metropolitana
Norme & Leggi
Numeri Utili 
Orari Trasporti
Parrocchie
Pulizia Strade
Ricorrenze
Sanità e Salute
Scuole
SDM in Rete
Sommario

Cerca nel Sito
Meteo

Chi siamo
Rec-Eventi
Speciali RecSando
 

Consigli

Definiti "piatto tradizionale dei sardi" giacché fin dai tempi antichi le massaie preparavano questo tipo di pasta, Is Malloreddus - o gnocchetti sardi - sono un tipo di pasta di semola di grano duro la cui forma si otteneva schiacciando l'impasto prima con le dita, e poi, per imprimere quelle righe sottili che li contraddistinguono, contro l'estremità di un cestino in paglia. Il nome dialettale malloreddus significherebbe "vitellini", secondo altre interpretazioni invece "piccoli tori". In genere vengono accompagnati dai sughi leggeri base di pomodoro oppure arricchiti di carne di maiale.

Abbinamento

L'ideale abbinamento per questo piatto è con un " Cannonau Rosato " servito a 12°

Links

 

Malloreddus alla Campidanese
Cucina regionale: Sardegna

Ingredienti (per 6 persone) 

1

Pasta di semola di grano duro 400 g

2

Acqua 2 dl

3

Sale q.b.

4

Salsiccia fresca 150 g

5

Pomodori 500 g

6

Olio extravergine 1 cucchiaio

7

Cipolla 1

8

Zafferano 1 bustina

9

Basilico 1 mazzetto

10

Pecorino sardo grattugiato 80 g
 
 

Setacciate la farina sulla spianatoia con un pizzico di sale ed impastatela vigorosamente con l'acqua tipedida, fino ad ottenere un impasto liscio e sodo. Avvolgete l'impasto in una pellicola e lasciatelo riposare per 30 m.

Ricavate dalla pasta un serpentello e tagliatelo in pezzettini lunghi circa 1,5 cm. Schiacciate lo gnocchetto facendo pressione con il polpastrello del pollice sul fondo di un cesto. Risulterà una specie di conchiglietta rigata sul dorso. Continuate l'operazione, mettendo poi gli gnocchetti otenuti su di un canovaccio ricoperto di farina.

Tagliate la salsiccia a dadini, tritate la cipolla e mettetela a soffriggere con l'olio. Non appena si sarà rosolata, aggiungete la salsiccia, facendo cuocere per 10 m. Sbollentate i pomodori, spellateli, privateli dei semi e dell'acqua di vegetazione. Tagliateli quindi a pezzetti.

Unite i pomodori al soffritto, aggiungete lo zafferano, salate e fate cuocere a tegame coperto a fuoco moderato per 40 m. Aggiungete il basilico sminuzzato, continuando la cottura per altri 25 m. Lessate la pasta, scolatela al dente e cospargetela con del pecorino. Versate infine il sugo mescolando con cura.

 

Info

Difficoltà: Media
Tempo: 1h 30 m
Categoria: Primi
Genere: Pasta con carne

LE RICETTE

© 2000-2003 CookyNet-Buonissimo.org

 

 

Torna Su

RecSando (1995-2019) La tua Piazza Virtuale

rendering time: 0,05273s