Home RecSando

v3.0org

Connessi:

 venerdì 19 aprile 2024 Ore: 00:51

SAN DONATO MILANESE

L'èra ciara l'aqua del Lamber
Era chiara l'acqua del Fiume Lambro

 

CHE COS'E' IL LAMBRO

Il fiume Lambro era un tempo famoso per la limpidezza delle sue acque, la pesca era praticata a livello di professione. Oggi è comunemente considerato un tipico esempio del degrado ambientale causato da un incontrollato sviluppo delle attività umane, e in alcuni tratti è praticamente privo di forme di vita. 

CARATTERISTICHE GEOMORFOLOGICHE DEL SUO BACINO E DELLA RETE IDROGRAFICA

Il fiume Lambro ha la sorgente a quasi 1000 m di altitudine, sotto il piano Rancio (Comune di Magreglio (Co)) e percorre la pianura milanese e lodigiana fino a raggiungere il fiume Po. Il suo bacino misura 1950 chilometri quadrati, e la piovosità media è di circa 1450 millimetri contro una media regionale di 1250 millimetri. Ha un corso abbastanza breve di soli 130 chilometri. Possiede una direzione regolare non influenzata da particolari strutture orografiche. La portata è modesta, e variabile data l’assenza di ghiacciai nel bacino di alimentazione. La sua configurazione risale a epoche recenti della storia geologica della nostra pianura e l’attuale si è creata dopo il progressivo ritiro dei ghiacciai. 

Dopo aver attraversato la parte montana, compresa tra le sorgenti ed Erba, il fiume perde gran parte dell’energia acquisita in questo tratto, rallenta bruscamente il corso per gettarsi nel lago di Pusiano. Di qui inizia la parte collinare del suo corso, dove si susseguono avvallamenti ed alture dalla chiara morfologia glaciale, per poi completarlo nella pianura lombarda, nel tratto che si estende dal parco di Monza fino al Po. Nella pianura del milanese la morfologia diventa più monotona non tanto per il tracciato, ma per i caratteri della valle, stretta e generalmente incassata nella pianura circostante che con i suoi insediamenti urbani tende a nascondere il fiume . Ancora più a sud, da San Donato Milanese, la valle del Lambro si apre, il corso diventa tortuoso e mutevole. Nella pianura la portata del fiume aumenta in gran parte per l’apporto di sistemi di afflusso artificiale : 

Alto Lambro Medio Lambro Basso Lambro
Alto - Medio - Basso - Lambro ( clicca sulla foto per i dettagli

I collettori del consorzio dell’alto Lambro che scaricano a San Rocco di Monza 
Lo sfioratore della Martesana, subito prima di Milano 
I collettori della zona est Milano, con scarico nel territorio di Peschiera Borromeo 
I grandi colatori di Milano (Vettabbia e Redefossi) che scaricano a Melegnano 
Il colatore detto Lambro meridionale che proviene anche esso da Milano, e che si congiunge al tratto principale a Sant’Angelo Lodigiano 
Il colatore Addetta che collega il canale della Muzza al Lambro nella zona di Melegnano

 

Torna Su

RecSando (1995-2024) La tua Piazza Virtuale

rendering time: 0,00000s